Martorell, 06/05/2016 – Cosa rende piacevole un suono? “Il suono giusto non deve essere eccessivamente forte né uscire dal contesto. Non deve essere troppo alto né troppo basso”. Questa la descrizione fornita da Núria Pellisé, ingegnere del reparto Acustica di SEAT che si occupa di analizzare tutti i suoni emessi da una vettura al fine di garantire il massimo comfort dei passeggeri.

Il reparto Acustica ha il compito di studiare i suoni avvertiti dal guidatore e dagli altri passeggeri a bordo, ascoltando motore, tergicristalli, indicatori luminosi, porte ecc. L’obiettivo è di ottimizzare il comfort e la qualità dei modelli prima della commercializzazione. Ad esempio, Núria sottolinea che il suono prodotto dalla chiusura di una porta è molto importante perché rappresenta una delle prime impressioni avvertite dal guidatore entrando nell’abitacolo. Il suono deve consistere in un “delicato clic che trasmette qualità” per trasmettere la sensazione di una “chiusura perfetta”.

Si potrebbe pensare che qualsiasi decisione presa a livello sensoriale sia piuttosto soggettiva. Al contrario, tutte le misurazioni vengono eseguite utilizzando un manichino dotato di due microfoni con funzione di equalizzazione che simulano l’orecchio umano per effettuare registrazioni standardizzate. Dopo aver registrato i vari suoni, gli specialisti analizzano le diverse possibilità all’interno di una sala d’ascolto con una strumentazione ad alta definizione, e selezionano la soluzione più appropriata in grado di trasmettere la massima qualità.

Núria spiega inoltre che, in linea con la natura dinamica di SEAT, è stato progettato un impianto di scarico ad hoc per i modelli CUPRA che conferisce loro un particolare sound sportivo caratteristico.

Il lavoro degli specialisti incrementa l’insonorizzazione e il comfort di ogni modello: “Rispetto alle versioni precedenti, Leon presenta una serie di misure aggiuntive volte a far sembrare il motore ancora più lontano dal guidatore”. Ecco come nasce il sound di una vettura: una composizione scelta con la massima attenzione dove nulla viene lasciato al caso.