/   Nel 1996 fa il suo debutto la prima Ibiza CUPRA; nel 2000 è la volta della Leon CUPRA

/   Il concetto: una vettura stradale con le prestazioni di una vera sportiva

/   Nel 2014, la Leon CUPRA con Performance Pack segna il record al Niirburgring: un evento storico

Verona, 23/2/2016 - Dopo la vittoria del Campionato Mondiale Rally nel 1996 nella categoria 2.0 con la Ibiza Kit Car, la SEAT decide di perseguire uno dei suoi tratti genetici migliori: la passione per le gare. Una passione così forte da dare vita al concetto CUPRA, un'iniziativa rivoluzionaria mirata a offrire ai Clienti vetture stradali che garantissero prestazioni da vere sportive. Da quel momento, i modelli CUPRA (il cui nome unisce sapientemente in un'unica parola i concetti "Cup" e "Racing") rappresentano al meglio il carattere sportivo che da sempre caratterizza la SEAT.

Quest'anno, in concomitanza con il lancio della Leon CUPRA 290, ricorre il 20° anniversario per questo impegno targato "CUPRA", e questa ricorrenza non potrebbe cadere in un momento migliore. Le nuove arrivate nella famiglia CUPRA, come la Ibiza CUPRA 1.8 TSI 192 CV presentata nel 2015, esprimono appieno l'essenza CUPRA: comportamento dinamico, prestazioni al top, design distintivo e, soprattutto, un carattere sportivo estremamente marcato.

Luca de Meo, Presidente della SEAT S.A., sottolinea che CUPRA è "sinonimo di essenza sportiva, una parte profondamente radicata dell'identità del nostro Marchio. Un Cliente al volante di una CUPRA è perfettamente cosciente di guidare una vettura dalle prestazioni impareggiabili. Le vetture che negli anni si sono succedute all'insegna del concetto CUPRA sono la miglior riprova di come la SEAT sia rimasta fedele a questo impegno, e continuerà a esserlo anche in futuro".

Matthias Rabe, Vicepresidente SEAT per Ricerca e Sviluppo, aggiunge: "La versione CUPRA è la punta di diamante del nostro Marchio, una vera icona e l'espressione più pura dei valori che ci caratterizzano fin dagli esordi: emozione, prestazioni, design e comfort. Abbiamo portato avanti tali valori in questi venti anni, e siamo fermamente convinti che CUPRA contribuisca ad apportare visibilità e risultati al nostro Marchio, rendendo la SEAT appetibile agli occhi di Clienti di tutto il mondo".

Ibiza Kit Car, un inizio promettente
La prima generazione CUPRA nasce nel 1996. L'anno precedente, la Ibiza 1.8 gruppo A aveva raggiunto risultati incoraggianti nel Campionato Mondiale Rally, portando la SEAT (fedele alla tradizione racing che aveva prodotto numerosi successi fin dagli anni '70), a sviluppare un modello rivoluzionario: la Ibiza kit Car. Equipaggiata con un motore 2.0 250 CV, la vettura
sorprende i team avversari per le sue notevoli prestazioni e il propulsore in grado di rispondere perfettamente in competizioni sia su asfalto, sia su sterrato. Il team di SEAT Sport partecipa a otto gare totali e, con una vittoria (in Portogallo) e sei podi, si aggiudica il Campionato nella categoria due litri. Si è trattato del primo titolo mondiale per un Marchio spagnolo, una pietra miliare nella storia del motorsport nazionale.

L'importanza e l'ambizione del progetto iniziato dalla SEAT fanno sì che non resti circoscritto all'ambito delle gare. In contemporanea alla Ibiza Kit Car, infatti, in SEAT Sport si lavora assiduamente allo sviluppo della sua "sorella gemella" in versione stradale: la Ibiza 2.0 150 CV, la prima a essere contrassegnata dal logo CUPRA. L'idea di far convergere prestazioni e conoscenze tecniche da gara in una vettura uscita dalla linea produttiva riscuote un enorme successo. La Ibiza, lanciata nel 1984, era ben presto diventata una vera icona in Spagna, raccogliendo l'eredità della leggendaria SEAT 600: vero e proprio oggetto di desiderio specialmente tra i giovani, diventa l'auto da loro più ambita. E la SEAT decide perciò di sfruttare questo potenziale.

Le prestazioni della Ibiza 2.0 riscuotono un enorme successo tra i giovani e tra i fan della guida sportiva. È una vettura sicura e affidabile in ogni situazione, vantando nel contempo un'accelerazione da O a 100 chilometri all'ora in 8,3 secondi e una velocità massima pari a 216 km/h. Jaime Puig, Direttore di SEAT Sport e inestricabilmente legato al progetto CUPRA praticamente fin dall'incubazione, ricorda: "La prima CUPRA era destinata a un pubblico giovane, desideroso di possedere un'auto dalle alte prestazioni, in grado di rispondere con la potenza e il comportamento di una sportiva in ogni situazione. Per poter raggiungere questo, abbiamo puntato prima sulla Ibiza e poi sulla Leon, riuscendo a sorprendere i nostri Clienti a ogni nuovo lancio, negli ultimi vent'anni".

Un impegno all'insegna dell'alta tecnologia
Il successo dei modelli CUPRA nasce dall'impegno incessante per la perfezione e grazie allo sviluppo e l'implementazione delle tecnologie più avanzate in termini di prestazioni. E tali significativi risultati sono sempre stati resi possibili dal lavoro congiunto di SEAT Sport e del Centro Tecnico SEAT. Nel 2000, la SEAT ha presentato la seconda generazione della Ibiza CUPRA, che ne ha segnato una nuova immagine grazie al propulsore 1.8 156 CV 20 VT e la presenza dell'ESP (sistema di controllo elettronico della stabilizzazione), pioneristico in vetture di questo tipo.
In quello stesso anno, anche la SEAT Leon si unisce alla famiglia CUPRA. Equipaggiata con un propulsore 2.8 V6 a trazione integrale, per la prima volta rompe la barriera dei 200 CV in una vettura di serie. E questi risultati portano i modelli CUPRA in netto vantaggio rispetto ai diretti concorrenti!
La ricerca della SEAT all'insegna del concetto CUPRA si estende quindi anche ad altri modelli del Marchio. Debutta infatti la Cordoba CUPRA 1.8 20 VT 156 CV, nell'ambizioso tentativo di offrire ai Clienti una versione stradale della Cordoba WRC, che per tre anni aveva partecipato nella categoria più alta del Campionato Mondiale Rally.
La SEAT conclude l'anno 2000 sorprendendo la stampa internazionale di settore, al Birmingham Motor Show, con la presentazione della Ibiza CUPRA R 1.8 20 VT 180 CV: la prima a sfoggiare la lettera R dopo il nome, inequivocabile tratto distintivo del suo carattere da purosangue altamente prestazionale. Ne vengono prodotte solamente 200 unità, aprendo così la strada alla produzione di vetture speciali in serie limitata.
La prima Leon preparata da SEAT Sport arriva nel 2002, frutto del lavoro incessante della Divisione motorsport del Marchio spagnolo al fine di ottenere una maggior efficienza. Si tratta della versione speciale Leon CUPRA R, che con un propulsore 1.8 20VT 210 CV era in grado di garantire prestazioni eccezionali in ogni situazione. E un anno dopo, è la volta della sua evoluzione più potente, che vantava 225 CV.

Progetto trasversale
A partire dal 2006, le versioni CUPRA passano sotto la completa responsabilità del Centro Tecnico, affinché SEAT Sport fosse libera di concentrarsi su tutti gli aspetti relativi alle vetture da gara. La SEAT era infatti rientrata nel Motorsport nel 2002, anno di fondazione del Trofeo monomarca Supercopa SEAT Leon.

Per sviluppare una CUPRA, sono chiamate a collaborare tutte le aree della SEAT. Si tratta di un progetto trasversale, in cui ognuno lavora sinergicamente come all'interno di un meccanismo, al fine di rendere concreta l'idea originaria, ossia ottenere un modello di produzione con le caratteristiche e le prestazioni di una vettura da gara.

Negli anni, tutte le versioni che sono andate ad ampliare la gamma CUPRA hanno riscontrato il favore della stampa di settore sia in Spagna, sia nel resto d'Europa. Gli specialisti ne apprezzano i continui sviluppi tecnologici, un livello di piacere di guida sempre più alto e traguardi quali il fantastico propulsore Diesel della Ibiza 1.9 TDI 160 CV del 2004.

Il record al Nurburgring
La CUPRA ha segnato il traguardo più importante dei suoi venti anni il 18 ottobre 2014, con un'impresa storica: la Leon CUPRA con Performance Pack, guidata dal pilota Jordi Gené, ha registrato nel leggendario circuito tedesco del Niirburgring il miglior tempo di sempre per una vettura di produzione a trazione anteriore.

Il tempo finale di 7:58.44 ha coronato il duro lavoro di squadra di un team composto da 15 persone, tra meccanici, ingegneri e staff di supporto. Ogni cosa, compreso ogni più piccolo dettaglio, è stato meticolosamente ragionato, come ad esempio l'eliminazione del peso superfluo senza però inficiare sulla stabilità della vettura, permettendo di raggiungere i 242 km/h nel rettilineo Tiergarten. La Leon CUPRA 280, di serie e senza alcuna modifica, era equipaggiata con un propulsore 2.0 TSI, impianto frenante Brembo ad alte prestazioni, cerchi in lega da 19" e pneumatici Michelin Pilot Sport Cup 2.

La stampa europea reagisce alla notizia con un misto di sorpresa e ammirazione, e la SEAT si guadagna altresì il rispetto degli amanti delle corse. Ma la SEAT e la gamma CUPRA continuano a ricavarsi uno spazio nella storia del racing! Nel 2015, una Leon ST CUPRA, sempre con Jordi Gené al volante, gira al N[Ìrburgring superando addirittura il record segnato l'anno precedente della "sorella maggiore", segnando un tempo di 7:58.12. Con questo risultato, la SEAT offre ufficialmente ai propri Clienti la station wagon più veloce in commercio.

Nonostante i modelli CUPRA vantino già venti anni di successi tecnici e sportivi, sono ben lontani dall'essere considerabili una storia passata. E la Leon CUPRA 290 in arrivo quest'anno, con le sue incredibili prestazioni, è la prova che l'eredità CUPRA continua, più forte che mai!

Venti anni di lanci

Ibiza

Ibiza CUPRA 2.0 16V 150 CV (1996, seconda generazione)
Il primo modello SEAT con la designazione CUPRA viene lanciato nel 1996, per commemorare la prima vittoria della SEAT nel Campionato Mondiale Rally (categoria 2 litri), con la Ibiza Kit Car. Equipaggiata con un dinamico propulsore 150 CV, la Kit Car vantava un design distintivo e una marcata sportività, con un'accelerazione da O a 100 km/h in 8.3 secondi e una velocità massima di 216 chilometri all'ora.

Ibiza CUPRA 1.8 20VT 156 CV (2000, seconda generazione)
SEAT lancia questa versione nel 2000: equipaggiata con un dinamico propulsore 156 CV, vanta un'accelerazione da O a 100 km/h in 7,9 secondi e una velocità massima di 218 chilometri all'ora. L'innovazione maggiore di questo modello, che presenta esterni distintivi e interni ricercati, è l'aggiunta dell'ESP (sistema elettronico di stabilizzazione), per la prima volta presente in una vettura di questo segmento.

Ibiza CUPRA R 1.8 20VT 180 CV (2000, seconda generazione)
Questo modello, arrivato sul mercato alla fine del 2000 in sole 200 unità, si contraddistingue per essere la prima vettura stradale sviluppata da SEAT Sport, la Divisione sportiva del Marchio spagnolo. Questa versione di CUPRA vanta 180 CV di potenza, una velocità massima di 225 chilometri all'ora e un'accelerazione da O a 100 km/h in soli 7,2 secondi.

Ibiza CUPRA 1.9 TDI 160 CV (2004, terza generazione)
Al momento del lancio, nel 2004, la quarta generazione della Ibiza CUPRA si presenta come il modello Diesel più potente del segmento: la nuova CUPRA vanta prestazioni eccezionali grazie ai suoi 160 CV di potenza, ed è in grado di raggiungere una velocità massima di 220 chilometri all'ora e un'accelerazione da O a 100 km/h in soli 7,6 secondi.

Ibiza CUPRA 1.8 20VT 180 CV (2004, terza generazione)
Lanciata nel 2004, questa versione si caratterizza per essere decisamente veloce, estremamente stabile e facile da guidare. Equipaggiata con un propulsore 180 CV, vanta un'accelerazione da O a 100 km/h in soli 7,3 secondi, la più impressionante nella sua categoria, raggiungendo inoltre una velocità massima di 230 chilometri all'ora.

Ibiza CUPRA 1.4 TSI 180 CV (2009, quarta generazione)
Le caratteristiche principali di questa versione del 2009 sono il propulsore turbo benzina 180 CV e cambio DSG a sette rapporti, una velocità massima di 225 chilometri all'ora e un'accelerazione da O a 100 km/h in 7,2 secondi.

Ibiza CUPRA 1.8 TSI 192 CV (2015, quarta generazione)
L'ultima Ibiza CUPRA, presentata nel 2015, riassume appieno l'essenza sportiva SEAT. Con il suo impressionante propulsore 192 CV, permette un'accelerazione da O a 100 km/h in soli 6,7 secondi e una velocità massima di 235 chilometri all'ora. I nuovi interni sono dotati di tecnologie all'avanguardia e connettività di ultima generazione grazie al sistema Full Link e alla SEAT Connect App.

Cordoba

Cordoba CUPRA 1.8 20VT 156 CV (2000, prima generazione)

Oltre a Ibiza e Leon, il concetto CUPRA della SEAT viene esteso ad altri modelli del Marchio. Nel 2000, viene presentata la Cordoba CUPRA 1.8 20VT con 156 CV; si tratta di un ambizioso tentativo di fornire ai Clienti una versione stradale della Cordoba WRC, che ha gareggiato per tre anni nella categoria superiore del World Rally Championship. Questo modello raggiunge 218 chilometri all'ora e un'accelerazione da O a 100 km / h in 8 secondi.

Leon

Leon CUPRA 2.8 V6 4 204 CV (2000, prima generazione)
Lanciato nel 2000, questo modello è speciale per la SEAT per diversi motivi: è stato il primo con un motore V6 aspirato, il primo modello di produzione a vantare più di 200 cavalli e la prima Leon dotata di un cambio a sei marce. L'enorme potenza di 204 cavalli ha consentito di raggiungere i 235 chilometri all'ora e di accelerare da O a 100 km / h in soli 7,3 secondi. L'interno è caratterizzato da sedili Recaro, parte della dotazione di serie.

Leon CUPRA R 1.8 20VT 210 CV (2002, prima generazione)
La seconda versione della Leon CUPRA, lanciata nel 2002, è la prima Leon sviluppata da SEAT Sport, nonché una delle compatte sportive più veloci in circolazione in quel momento. Eliminando la trazione integrale, la vettura risultava più leggera e, grazie al potente propulsore 210CV, in grado di raggiungere una velocità massima di 237 chilometri orari, con un'accelerazione da O a 100 km/h in 7,2 secondi.

Leon CUPRA R 1.8 20VT 225 CV (2003, prima generazione)
Lanciato nel 2003, questo modello vanta un propulsore 1.8 20VT 225CV in grado di arrivare a una velocità massima di 242 chilometri orari e un'accelerazione da O a 100 in 6,9 secondi. Inoltre, il Sistema di Agile Chassis garantiva prestazioni eccezionali, specialmente in curva.

Leon CUPRA 2.0 TSI 240 CV (2006, seconda generazione)
Il propulsore 2.0 TSI di questo modello vanta 240CV e una potenza senza precedenti, con un'accelerazione da O a 100 in 6,4 secondi e una velocità massima che sfiora i 250 chilometri all'ora. Fino al lancio della CUPRA R nel 2009, è stato il modello di serie SEAT più veloce.

Leon CUPRA R 2.0 TSI 265 CV (2009, seconda generazione)
Nel 2009, anno del suo lancio, questo modello 265CV si impone come il più potente della Z storia della SEAT. Si tratta di una vera sportiva, con un design distintivo, equipaggiamenti di serie estremamente completi e un'eccezionale tenuta di strada, grazie al differenziale autobloccante elettronico XDS, una velocità massima di 250 chilometri all'ora e un'accelerazione da O a 100 km/h in soli 6,2 secondi.

Leon CUPRA 2.0 TSI 265/280 CV (2014, terza generazione)
Inizialmente disponibile con una potenza di 265 o 280CV, la terza generazione della Leon CUPRA si classifica indubbiamente come il modello top di gamma del Marchio spagnolo. Come da aspettative, le più avanzate tecnologie stanno alla base dell'enorme potenziale della Leon CUPRA, che vanta, tra le altre, doppia iniezione, propulsore 2.0 TSI a distribuzione variabile, sistema adattivo DCC, differenziale autobloccante attivo, sterzo progressivo, CUPRA Drive Profile e fari full LED di serie. E, per la prima volta, la Leon CUPRA è disponibile in tutte e tre le varianti di carrozzeria: SC (sport coupé), cinque porte e ST (station wagon).

Leon CUPRA 2.0 TSI 290 CV (2016, terza generazione)
Con ulteriori 10 CV ad aggiungersi a tutta la sportività e le prestazioni dei modelli CUPRA, la Leon aumenta impetuosamente il proprio fascino, diventando la vettura SEAT di serie più potente di sempre.